Artroscopia del ginocchio
e della caviglia

La chirurgia artroscopica consente di operare all’interno delle articolazioni senza doverle aprire (al contrario di ciò che avviene con le metodiche classiche). Il chirurgo ha la possibilità di vedere e valutare direttamente l’interno delle articolazioni utilizzando gli artroscopi (endoscopi di piccole dimensioni), con i quali capacità diagnostiche e accuratezza sono enormemente amplificate. L’artroscopia può essere utilizzata come procedimento diagnostico per la valutazione delle patologie articolari, ed attualmente rappresenta un’eccellente tecnica mininvasiva per il trattamento delle stesse. 

Iter chirurgico

Si tratta di tecnica mininvasiva che rispetta i tessuti nobili: gli accessi chirurgici sono di dimensioni molto ridotte (1-3 cm).

 L’intervento ha una durata compresa tra i 20 minuti e i 60 minuti, in base alla patologia da trattare. 

La degenza ospedaliera è usualmente di 24 ore. 

Il ricovero può avvenire la mattina stessa dell’intervento chirurgico e la dimissione il giorno stesso o al massimo il giorno dopo. L’artroscopia è un intervento chirurgico a tutti gli effetti. Pertanto, dopo l’intervento e nella fase di dimissione è necessario organizzarsi con un accompagnatore.

Decorso post-operatorio

Al momento della dimissione, vengono consigliate al paziente terapia medica e terapia riabilitativa.

La fisiokinesiterapia riabilitativa dell’arto operato è fondamentale per il recupero della sua funzionalità. 

Un buon risultato può essere ottenuto dopo circa 6-8 settimane seguendo le indicazioni e le terapie mediche riabilitative consigliate alla dimissione.